Girare la vita


"Il mio viaggio in qualche modo possa favorire la libertà"

(Sant’Anselmo D’Aosta)

La produzione del Documentario sul viaggio di Sant’Anselmo diventa centrale nella narrazione delle storie che fondano le culture per reinterpretare il valore delle storia e delle sue tracce nella vita dell’uomo contemporaneo. Il festival infatti intende raccogliere e documentare il viaggio di “queste” generazioni che cercano nuovi sentieri e altri percorsi di senso resistendo all’alienazione e alla perdita di punti di riferimento della modernità. Il cammino del festival è concepito come esperienza di conoscenza realizzata attraverso una modalità aperta alla multidisciplinarietà. Il documentario rappresenta un mezzo di documentazione e di conoscenza, d’indagine e di ricerca riesce a registrare i movimenti, i momenti del presente e del passato storico in modo espressivo ed efficace, aprendo la realtà a una prospettiva osservativa che offre nuove possibilità di esplorazione e di penetrazione all’occhio umano.

dalla Lettera 19 al nobile Guglielmo
mettiti invece in cammino lungo la via che porta alla Gerusalemme celeste, che è una visione di pace, dove troverai un tesoro, che però è al riparo dalle mani dei contendenti. Nessuna guerra santa.


il nuovo cantiere del Versus festival

L'accoglienza dell'altro diventa esperienza reale e concreta al Versus festival

Versus - possa il mio viaggio favorire la libertà [trailer]

RIPRESA WORKSHOP GRATUITO

Versus Festival un viaggio in libertà

Versus - Viaggio nella tradizione

Tony Ponticiello: la mappa a passi

Programma delle proiezioni per i prossimi giorni